L'isola del dottor Frankenstein

di Jerry Warren (1981)

Autori della recensione: Marchi˝o

Il maldestro tentativo di realizzare un film avventuroso ed intriso di misteri si concretizza in una delle pellicole pi¨ punitive della storia per lo staff di FilmBrutti, messo a durissima prova dalla nullitÓ e dalla noia assoluta di questo lungometraggio.
Quattro uomini compiono un atterraggio di fortuna su un'isola che sembra deserta ma che in realtÓ Ŕ abitata da una trib¨ di procaci donne finto-primitive, da pazzi esagitati ubriachi e da strani uomini pallidissimi vestiti di nero, campionario umano assai particolare che rappresenta lo zoo antropologico del dott. Frankestein.
Mentre uno dei quattro, un dottore, si lascia plagiare dalla vedova per continuare il lavoro del defunto (ma non troppo) dottor Frankenstein, gli altri tre si mettono a girare senza scopo preciso sull'isola (invece di fecondare le ragazze come Ŕ stato addirittura esplicitamente loro richiesto), scoprendo alla fine i misteri che l'isola cela.
Lo spettatore desideroso di espiare le sue colpe, ma anche l'insonne cronico, troveranno grande giovamento dall'assistere ad ottanta minuti di scene inutili e dialoghi privi di senso, interrotti sporadicamente dalle ridicole apparizioni del faccione del dott. Frankenstein, in grado di comunicare telepaticamente dall'aldilÓ. La tentazione di addormentarsi e lasciare cadere ogni resistenza Ŕ veramente grande ma alla fine qualcosa succede: il risveglio della frankensteiniana Creatura dal fondo di un lago scatena una mega rissa finale, con tanto di pistole a raggi smaterializzanti, al termine della quale i quattro rincoglioniti protagonisti riusciranno a fuggire dall'isola, dopo aver salvato le primitive fanciulle dalle grinfie della Creatura e degli uomini in nero, che scopriamo essere una sottospecie di cadaveri ambulanti privi di sangue.
Ovviamente il telefonatissimo finale vede il ritorno dei quattro sull'isola, accompagnati da ben cinque soldati in T-shirt mimetica, per la classica beffa finale: sull'isola non c'Ŕ niente e nessuno, ma mentre i soldati giÓ se ne vanno piuttosto seccati, ecco che i quattro ritrovano il loro cagnolino ed un medaglione, unica testimonianza tangibile della loro strana esperienza.
E dire che la scena iniziale aveva fatto ben sperare. Infatti l'ammaraggio delle mongolfiere viene narrato tramite le comunicazioni radio, mentre la telecamera spazia in lungo ed in largo su una gigantografia di un cielo azzurro solcato da colorati palloni aereostatici...

Paese USA
Attori principali Andrew Duggan, John Carradine, Cameron Mitchell
Genere Altro
A chi Ŕ consigliato Per chi non dorme nemmeno con la camomilla
Se ti piace guarda anche Qualsiasi altra cosa
ReperibilitÓ Infima
Voto


Scrivi un commento o leggi cosa dicono di questo film