Cani arrabbiati

Locandina

di Mario Bava (1974)

Autori della recensione: dal forum: Alex77

Questo unico thriller nella carriera del gran maestro dell'horror all'italiana Ŕ forse in assoluto la sua opera pi¨ brillante.
Girato nel '74, non fu distribuito a causa del fallimento della casa di produzione. Si Ŕ dovuto aspettare ben pi¨ di vent'anni per farlo tornare alla luce delle sale cinematografiche (in Italia solo in DVD) grazie all'attrice Lea Krueger (nei credits Lea Lander) che ne Ŕ anche l'interprete femminile di nome Maria.
La storia tratta di quattro banditi che assaliscono un portavalori, lo uccidono e si portano via la grossa refurtiva non prima di una sparatoria con la polizia in cui ne rimane ucciso uno. I tre rimasti, con il mezzo in panne, decidono di prendere in ostaggio una donna e di sequestrare un'auto con un uomo che porta con sÚ un bambino malato e incosciente. Tutti insieme inizieranno un viaggio in autostrada che li porterÓ ad una connivenza forzata e ad inevitabili conflitti.
Il film, che si svolge per la maggior parte all'interno dell'auto sequestrata, ha una resa visiva eccezionale. Il modo di girare dei primi piani combinato con la fisicitÓ e le superbe prove degli attori sapranno far mantenere costanti le atmosfere di angoscia e claustrofobia, evocando un tocco di realismo antesignano allo stile di quelli di Tarantino.
Don Backy e George Eastman su tutti, nelle parti di personaggi veramente brutti, sporchi e cattivi, saranno aiutati nella loro interpretazione dal periodo estivo in cui si sono fatte le riprese... sudati come dei podisti alle olimpiadi si impegneranno in ogni maniera ad irritare i poveri ostaggi e gli spettatori con canzoni di Lucio Battisti cantate a squarciagola, barzellette sconce, gomme masticate a bocca aperta, dita nel naso e in altri orifizi femminili (le scene del tentativo di fuga di Maria e la pipý sono delle invenzioni geniali).
Solo la calma dell'autista, un sempre grande impegnato Riccardo Cucciolla, aiuterÓ a non far degenerare troppo le situazioni pi¨ calde, ma nel finale proprio il pi¨ mite sarÓ colui che saprÓ sorprendere meglio lo spettatore.
Alcune note importanti riguardano proprio il finale di cui esistono molte versioni e la colonna sonora roboante aperta fin dalla scena iniziale che contribuisce notevolmente ad alimentare tutta la tensione e la drammaticitÓ della fuga dei malviventi. La versione definitiva in Italia si trova con il titolo Semaforo rosso.

Paese ITA
Attori principali Riccardo Cucciolla, Don Backy, Lea Lander, Maurice Poli, George Eastman
Genere [S]Cult
A chi Ŕ consigliato Agli stomaci forti. Ai fan del realismo alla Tarantino.
Se ti piace guarda anche Le Iene
ReperibilitÓ Si trova in DVD
Voto


="CaniArrabbiati_1"="CaniArrabbiati_2"
="CaniArrabbiati_3"="CaniArrabbiati_4"

Scrivi un commento o leggi cosa dicono di questo film