Anaconda 2 - La ricerca dell'orchidea maledetta

La locandina

di Dwight Little (2004)

Autori della recensione: Il Frusta

Ringraziamo gli amici del forum per la segnalazione di questo capolavoro di cui Ŕ stata pubblicata un'ottima recensione qualche tempo fa.
Data la rilevanza del titolo e la fatica impiegata nella visione, non mi esimer˛ dal recensirlo personalmente in quanto desidero approfondire alcune delle interessanti tematiche presenti in questo notevole FilmBrutto.
Una sprovveduta gita di scienziati della domenica va alla ricerca di una panacea vegetale nella giungla indonesiana. La troupe Ŕ composta dai classici stereotipi del FilmBrutto e, giÓ dalla seconda scena, si intuisce chi troverÓ la giustizia divina e perirÓ nell'intento di recuperare il fiore della lunga vita.
Il primo a finire fagocitato da uno degli enormi serpenti Ŕ infatti l'inutile dottore, reo di desiderare con ossessione un rapporto sessuale prematrimoniale con l'avvenente biondina. Inutile dire che a seguirlo sarÓ lo scienziato di colore, stavolta colpevole solo di appartenere ad una minoranza etnica.
Segue a ruota una esaustiva rappresentazione dei peccati della morale bigotta dell'America profonda: l'alcolizzato, l'Asiatico nerboruto che, oltre ad appartenere ad un ceppo etnico inferiore, ha abusato di sostanze steroidee proibite ed infine il malvagio dottore che, guidato dall'aviditÓ, vuole sovvertire l'ordine della natura imposto da Dio donando all'uomo il farmaco dell'immortalitÓ.
Il tema dello scontro Uomo-Natura che domina il film Ŕ incarnato nella figura dell'insulsa proscimmia. L'odioso primate annuncia per tutto il film l'arrivo dei giganteschi biscioni con urla e strida folli e, ottusamente attratto da un mango putrefatto, darÓ il via alla mattanza andando a disturbare l'abominevole rettile.
La scena capolavoro del film, che ad una disattenta visone parrebbe essere il puerile scontro finale disputato dagli eroi superstiti all'interno di una forra motosa, Ŕ invece l'epilogo della vicenda che vedrÓ ricomporre l'ordine naturale delle cose. Eliminati infatti gli elementi di disturbo (sesso, alcool, minoranze etniche e vizi morali) la gerarchia sociale viene ricomposta e nasceranno due coppie: quella caucasica, composta dal palestratissimo capitano e dall'avvenente studentessa che si godranno una piacevole gita, e quella delle razze inferiori che, costituita dall'Afroamericano e dalla Ispanica, viene costretta a remare sulla zattera per centinaia di miglia fino al ritorno alla civiltÓ.

Paese USA
Attori principali Johnny Messner, Morris Chestnut, Eugene Byrd, Peter Curtin, Nicholas Gonzalez, Nicholas Hope
Genere Mostro
A chi Ŕ consigliato A chi, come me, ha indicato chi sarebbe morto nella prima scena!
Se ti piace guarda anche The pool, anche lý si capisce chi muore subito!
ReperibilitÓ Elevatissima
Voto


="anac2"="anac3"
="anac4"="anac5"
="anac6"="anac8"

Scrivi un commento o leggi cosa dicono di questo film