Dr. Alien

Locandina

di David DeCoteau (1989)

Autori della recensione: Marchi˝o

Siamo di fronte ad un teen movie drammaticamente anni '80 che narra le peripezie fantastico-sentimentali di un secchioncello coinvolto suo malgrado in un esperimento scientifico da una professoressa tanto seducente quanto ingannevole.
La sexi-prof, infatti, Ŕ in realtÓ un'aliena giunta sulla Terra per cercare un rimedio al gravissimo problema che affligge i maschi della sua specie: il calo totale della virilitÓ. L'esperimento della prof. consiste nell'iniettare in una cavia umana una sostanza che moltiplica il rilascio di feromoni e scatena irrefrenabili desideri nelle persone di sesso opposto: ovviamente il nostro impacciato protagonista diventerÓ irresistibile per tutte le ragazze della sua cittÓ e ci˛ gli procurerÓ numerosi incontri piccanti ma anche un sacco di guai, soprattutto con la ragazza di cui si Ŕ invaghito. Il solo effetto collaterale, che per˛ Ŕ anche la fonte del potere seducente, Ŕ che al momento del rilascio delle vibrazioni sessuali sulla testa del ragazzo spunta un ridicolo verme grigio, molto simile ad un pezzo di intestino crasso, che termina con un orifizio molto simile ad un "buco di culo".
Le apparizioni del verme-culo, in grado tra l'altro di emettere dei suoni assurdi simili al gorgoglio di uno stomaco in subbuglio, rappresentano l'unica nota piacevolmente ridicola della pellicola, che si mantiene salda sui binari dell'autopunizione aggravata, visto che di eventi veri e propri non ne accadono e l'atmosfera prettamente adolescenziale sfocia ben presto nello stucchevole. Lo spettatore sarÓ inoltre tartassato per tutta la durata del film dall'ispirazione documentaristica del regista, che non ci farÓ mancare nessun elemento tipico degli eighties, compresa una trionfale quanto patetica esibizione live di un gruppo hair-metal (il nostro protagonista alla voce e tre sciamannati ultratrentenni agli strumenti).
Le sequenze finali ci regalano fortunatamente la bella trashata della sexi-prof che si toglie la maschera e rivela il suo vero aspetto: un'aliena dalla abnorme testa blu degna dei pupazzi di Topo Gigio. Ma Ŕ solo una fiammata: nonostante il dirompente tentativo di rapimento del protagonista da parte della prof. con tanto di ridicolo fucilino laser, tutto Ŕ rovinato dal classico happy end nel quale tutti sono felici e realizzati, come solo negli anni '80 dell'edonismo reaganiano si poteva essere.

Paese USA
Attori principali Billy Jayne, Judy Launders, Olivia Barash
Genere Altro
A chi Ŕ consigliato Per i feticisti degli anni '80
Se ti piace guarda anche Il chiodo che ammuffisce nel tuo armadio...
ReperibilitÓ Bassissima
Voto


="DrAlien1"="DrAlien2"
="DrAlien3"="DrAlien4"

Scrivi un commento o leggi cosa dicono di questo film