Killer Barbys

di Jess Franco (1996)

Autori della recensione: Marchi˝o

Il prolificissimo Jess Franco non molla e si diverte ancora a confezionare filmacci horror con tanto sesso e sangue in cui giorno e notte si alternano senza logica alcuna. Questa volta il mitico regista ingaggia una rock band spagnola, i Killer Barbies, e la fa diventare protagonista del pi¨ classico canovaccio horror.
Durante uno spostamento del loro tour di localacci infami il furgone dei Killer Barbys si pianta in aperta campagna ed i ragazzi vengono invitati a passare la notte in un oscuro maniero dal maggiordomo della contessa Fledermaus. Va da sÚ che un secolo prima il castello era stato teatro di un orribile fatto di sangue e che la contessa sia in realtÓ una vampira, che per tenere in vita e sempre giovane il proprio corpo debba bere pozioni di sperma e sangue fresco. In men che non si dica i ragazzi, sebbene costantemente interessati al sesso ed all'erba, si accorgono che qualcosa non quadra visto che la contessa si nega ripetutamente ai loro occhi, ma ormai sono caduti nella trappola ed il maggiordomo, con l'aiuto di un bifolco guardone e segaiolo, riuscirÓ a procurare la prelibata bevanda alla contessa sgozzando due membri della band che hanno preferito rimanere sul pulmino a fare sesso. La contessa pu˛ dunque mostrarsi in tutto il suo splendore, riuscendo a sedurre e dissanguare un altro musicista in una delle scene di sesso-splatter pi¨ imbarazzanti che mente umana ricordi, ma la sua illusione di eterna giovinezza sarÓ infranta dai due superstiti e mezzo (c'Ŕ uno che con la gola sgozzata riesce ad agire normalmente per almeno un'ora buona...) che faranno letteralmente esplodere il furgoncino disintegrando il vecchio e decadente maniero.
Siamo onesti, dal genio di Franco ci si aspetta ben pi¨ che un banalissimo horror mediamente splatteroso: le scene sono tenute insieme con lo sputo, le vicende sono troppo prevedibili ed i personaggi, veramente insipidi, agiscono come mossi da un burattinaio svogliato. Fortunatamente non mancano scene gore da ricordare, su tutte quella della freccia che trapassa il cranio del maggiordomo, ed i manichini insanguinati dello scannatoio del castello e le teste cartonate delle vittime non deludono i FilmBruttisti pi¨ affezionati agli effetti speciali trash old-style. Non mancano nemmeno le irriverenti volgaritÓ esplicite e le scene sopra le righe (ottima la cena a base di frattaglie alla toscana...), per˛ in complesso questo lungometraggio lascia un bel po' a desiderare, appesantito com'Ŕ dalla colonna sonora che ripete a nastro le due penose hits del gruppo.
Fa molto piacere per˛ vedere una vecchia gloria degli horror all'italiana come Mariangela Giordano ancora in splendida forma e perfettamente a suo agio nelle vesti della contessa vampira!

Paese SPA
Attori principali Santiago Segura, Mariangela Giordano, Charlei S. Chaplin, Aldo Sambrell, Silvia Superstar, Carlos Subterfuge
Genere Horror
A chi Ŕ consigliato Rock=Male=Sangue=Vampiri ecc...
Se ti piace guarda anche A cena col vampiro, Patrick vive ancora
ReperibilitÓ Disponibile in DVD in edicola
Voto


Scrivi un commento o leggi cosa dicono di questo film